Torna SU

Lavoriamo con le TV migliori d'Italia per aumentare

il Vostro il business

Siamo l'unica agenzia pubblicitaria produzione televisiva , in Italia, che accompagna il singolo cliente nel percorso dalle emittenti locali-nazionali private fino alle TV migliori quali, Mediaset, SKY,il business cresce in modo graduale e anche l'investimento viene fatto step by step ed è direttamente proporzionale al successo della propria azienda-prodotto. La TV italiana (emittente della RAI, società pubblica controllata dallo Stato) nasce il 3 gennaio 1954, con qualche anno di ritardo rispetto agli altri Paesi europei. I primi esperimenti risalgono al 1933, senza diffusione pubblica. Prima della TV le uniche due fonti d'informazione di massa erano radio e cinema. Nel 1954 quasi il 40% dei lavoratori è nel settore agricolo, più del 32% è nel'industria e più del 28% è nel terziario. Il reddito pro-capite nel 1950 era tornato ai livelli del 1938. Parla correntemente l'italiano solo 1/5 della popolazione (quasi il 13% è analfabeta). Inizialmente la TV viene vista solo in Piemonte, Lombardia, Liguria, Toscana, Umbria e Lazio. Ma già alla fine del 1954 la quota di popolazione servita supera il 48%. Nel 1961 raggiunge il 97% degli italiani. I costi per la gestione di questo servizio sono notevoli, ecco perché nessun privato, in un'Europa che ancora si deve riprendere dalla guerra, è in grado di sostenerli. Si diceva inoltre che le trasmissioni utilizzavano un bene pubblico (l'aria, l'etere), che non poteva essere ceduto ai privati. Nei primi 10 anni di vita gli abbonamenti crescono costantemente: dai 24.000 del 1954 a oltre 6 milioni nel 1965. Nello stesso periodo il cinema subisce un notevole calo nel numero di biglietti venduti. In ogni casa e ritrovo pubblico si raccoglie tutto il vicinato per vedere la TV . A differenza degli Usa, dove la TV nasce subito nel circuito commerciale, per cui non si paga canone, in Europa diventa invece strumento culturale delle istituzioni pubbliche. Non essendoci alternativa di scelta, il potere dell'utente era minimo. D'altra parte il fatto di poter scegliere tra tanti canali privati commerciali, come appunto negli Usa, solo apparentemente offre maggiori opportunità. La TV come "servizio pubblico" viene pensata non solo come occasione di "intrattenimento", ma anche come strumento di "educazione e informazione". Infatti si pensa ch'essa possa aiutare a combattere l'ignoranza derivante dal diffuso analfabetismo. In tal senso essa contribuisce a creare una lingua nazionale molto più di quanto sia in grado di fare la scuola. Negli altri Paesi europei invece la TV può già contare su un livello medio di scolarizzazione. La serata di punta della neonata TV è costituita dalla prosa del venerdì (il primo divo della TV è Giorgio Albertazzi che legge delle novelle). La TV viene concepita come un "teatro domestico". Inizialmente i programmi durano quasi 4 ore. La pubblicità non esiste. Nei giorni feriali le trasmissioni iniziano alle 17,30 con la "TV dei ragazzi" (che dura 1,30 minuti); poi s'interrompono per riprendere col TG delle 20,45, e durare sino alle 23 (replica del TG). La domenica invece s'inizia alle 11

Contatti

Pubblicità Televisiva

Padova


Tel: +39 049-8258868



Numero Verde: 800.609.489


Milano

Tel: +39 02-87169669


info@pubblicitatelevisiva.it

Name
Email
Telefono
Azienda
Message